– PREMESSA –

 

La città di Gaeta è ormai da anni attraversata da un declino lento e progressivo, economico, demografico, e di conseguenza anche sociale e culturale. Recenti studi svolti a livello locale, riprendendo e disaggregando dati ufficiali di enti come Istat ed Agenzia delle Entrate, disegnano una città che sempre più si spopola, invecchia, e pur essendo “mediamente” ricca, fonda la propria “ricchezza media” sempre più sui redditi da pensione e sulle rendite.
Al declino industriale, che pure non risale a questi ultimi anni, nessuna amministrazione ha saputo porre argine attraverso un progetto chiaro e condiviso di città, in grado di rilanciare Gaeta soprattutto sotto il profilo occupazionale.
Ebbene sì, il LAVORO è il nostro obiettivo prioritario. Rilanciare con forza il tema del lavoro consente di dare nuovo impulso anche a politiche abitative, sociali, culturali, ad esempio.
Se non c’è lavoro, non ci saranno nuove famiglie disposte ad insediarsi a Gaeta, a vivere qui. E non avrà lo stesso senso parlare di sviluppo di politiche sociali, di politiche abitative, di territorio. Ed il lavoro lo si rilancia assecondando le vocazioni del nostro territorio: la portualità ed il turismo in primis.
Gaeta è principalmente una comunità di persone, di famiglie, e l’attenzione va dunque data alla persona, ai suoi bisogni, a partire da chi “di bisogni ne ha di più”. Nel tempo le aree di disagio e le cosiddette fasce deboli sono aumentate, e sono diminuite le risorse per fronteggiare quel disagio. Occorre allora tornare ad investire sul SOCIALE, tornare ad un rinnovato welfare cittadino, utilizzando al meglio le risorse disponibili ed evitando forme di assistenzialismo che tolgono la dignità a chi le riceve.
Ed ancora bisogna tornare ad avere rispetto per il nostro TERRITORIO, che non è una risorsa illimitata né può continuare a subire interventi che causano squilibri, urbanistici ed ambientali, irreversibili.
La nostra proposta amministrativa fonda dunque sui temi del LAVORO, SOCIALE e TERRITORIO, tre temi cari all’area politica che intendiamo rappresentare: IL CENTRO SINISTRA. Ed intendiamo farlo a partire dai valori cari a quest’area politica, a partire dalle donne e dagli uomini che la rappresentano, e per dare un’alternativa in tal senso agli elettori che a quei valori ed a quell’area sono legati.
UNA NUOVA STAGIONE PER GAETA è la nostra proposta ed il nostro obiettivo. Aprire UNA NUOVA STAGIONE ricucendo lo strappo generazionale tra le persone più esperte e quelle più giovani, evitando il concetto di “rottamazione” dal quale non siamo affascinati e privilegiando, piuttosto, il merito. E soprattutto, ripartendo dai temi a forte impatto sociale, intendiamo unire a noi persone che, a prescindere dalla collocazione politica, sono sensibili a quei temi. Di seguito la nostra proposta, suddivisa in tre tematiche fondamentali: TURISMO, SOCIALE, TERRITORIO.

Per ciascuna sezione del programma di Emiliano Scinicariello clicca sotto:

UNA NUOVA STAGIONE PER IL SOCIALE

UNA NUOVA STAGIONE PER IL TURISMO

UNA NUOVA STAGIONE PER IL TERRITORIO

E ANCORA…

 

Emiliano Scinicariello Sindaco Gaeta - Una Nuova stagione per Gaeta