CHI SONO, LA MIA CANDIDATURA
UN IMPEGNO CONCRETO NELLA MASSIMA ONESTÀ

Sono Emiliano Scinicariello, candidato a sindaco di Gaeta alle prossime elezioni.
Sono nato nel 1970 e vivo stabilmente a Gaeta, sono felicemente sposato e – con orgoglio – padre di tre figli.

Dopo la laurea all’università di Siena in Scienze Economiche Bancarie, ho iniziato l’attività di Consulente Aziendale che svolgo da circa 20 anni. Per diversi anni sono stato Presidente di Legacoop provinciale. Nel mio percorso professionale sono entrato in contatto con le più diverse realtà del tessuto sociale ed economico della nostra città: dal piccolo al grande imprenditore, dal commerciante all’artigiano, dalla casalinga all’operaio, dalle famiglie in difficoltà ai giovani che una famiglia la vogliono formare.

Per tanti di loro ho pianificato strategie per favorire lo sviluppo aziendale, elaborato idee imprenditoriali e realizzato progetti che si sono rivelati in grado di produrre reddito e occupazione. E soprattutto, ho fatto esperienze importanti nell’ambito dell’economia cooperativa, quella forma di economia partecipata in cui le opportunità sono diffuse e le responsabilità condivise.

All’attività professionale ho aggiunto negli anni anche quella politica che mi ha dato modo di conoscere altre sfaccettature della stessa realtà sociale. Ho imparato ad ascoltare le persone e a capirne i bisogni sino a maturare la voglia di innovare e di migliorare la vita nella nostra città. La mia collocazione politica è chiara e conosciuta a tutti. Sono uomo di centrosinistra e i miei valori di riferimento appartengono a quel contesto politico. Ma sono convinto che occorra saper dialogare con la società civile in modo aperto, e senza rinnegare né “annacquare” i propri principi.

Mi è stato chiesto più volte di rappresentare un elettorato rimasto orfano da tempo di un riferimento politico e civico. E oggi da questa mia candidatura, fortemente voluta da tante persone, ne ricavo la certezza che la mia esperienza professionale, il mio essere vicino agli altri, le mie idee di cambiamento e la mia voglia di agire insieme, stessero diventando un patrimonio condiviso da tanti.

Sono consapevole che mettersi in gioco per amministrare una città, la propria città, sia impegno gravoso e di immensa responsabilità. Ma è una responsabilità che voglio assumermi. Nella massima onestà voglio innanzi tutto creare le condizioni perché si generino posti di lavoro promuovendo un modo diverso di vedere le cose. Come è stato per me, vorrei fosse data possibilità ai nostri giovani di tornare, di restare a Gaeta.

Vorrei che i miei figli, i nostri figli, crescessero in una Gaeta migliore in grado di assicurargli un futuro certo. UN LAVORO! E sono pronto per questo a impegnarmi ancora di più per la mia città. Ogni giorno, in ogni momento.